Una pixel-maratona per i protagonisti del retrogaming

Ogni mattina, nel mondo dei videogiochi, Sonic si sveglia e sa che deve correre o sarà gameover. Ogni mattina una console viene accesa e Super Mario dovrà correre, oppure la principessa Peach verrà spostata in un altro castello. Non importa se hai un Super Nintendo o un Sega Megadrive, impugna un joypad ed inizia a correre.

In questa concitata e divertente animazione, realizzata da Mass Panic Media con elementi grafici tratti dal materiale originale, i più famosi sprite dei videogiochi a 16 bit competono in una gara per decidere chi sia il più veloce. Dai popolari eroi di Sega, Nintendo e Capcom a creazioni relativamente meno note, come Commander Keen e Olaf di The Lost Vikings, ciascuno di loro avrà un momento di gloria e l’opportunità di utilizzare le sue doti speciali. Nel frattempo, sullo sfondo, tetramino roteanti, mobs impazzite e paesaggi indimenticabili fanno da coronamento ed occasionale ostacolo alle peripezie degli eclettici partecipanti. Un finale spettacolare ma indecisivo, non del tutto soddisfacente ai fini sportivi, troverà forse compenso nella prima versione del video, in cui un’outsider del mondo del cinema aveva l’occasione di trionfare a sorpresa sui tre corridori finalisti.

Leggi ancora

Lo strano giocoliere che suona il pianoforte senza toccarlo

Questa performance tecnicamente ineccepibile appartiene a Dan Menendez, alias Piano Juggler, che fancendo rimbalzare quattro sfere di gomma riesce ad eseguire della musica piuttosto elaborata sulla sua semplice pianola elettronica. La vena lievemente inquietante della scena proviene dalla scelta di indossare una strana maschera dorata, tenuta sulla testa in modo da osservare direttamente lo strumento, nonchè dalla presenza silenziosa del sempre misterioso pupazzo da ventriloquo, seduto in questo caso su un’improbabile mini-sedia a dondolo della nonna. Questo performer decisamente originale, comparso in passato sulle TV di tutto il mondo, è famoso anche per essere il possessore del solo violoncello-saltapicchio al mondo, la cui unica apparizione su Internet, non proprio memorabile, avvenne in occasione del Natale di qualche anno fa.

Leggi ancora

I buffi pupazzetti che sono felici di passare a miglior vita


La Melbourne Metro Trains, compagnia ferroviaria australiana, ha dato inizio ad una campagna di sensibilizzazione per invitare i suoi passeggeri a non correre rischi inutili. Parte dell’iniziativa è questo cartoon umoristico sulla musica orecchiabile di Tangerine Kitty, in cui una serie di colorate creature umanoidi subiscono allegramente una ricca collezione di morti alquanto evitabili, come quella per aver fatto un bagno con affamati piraña, per aver giocato con un alveare di api killer o ancora per essersi chiusi in una lavatrice… Nelle ultime battute, arrivando finalmente al messaggio dello sketch, tre di loro incontreranno il treno fatale in un momento di sciocca distrazione. Il punto forte del video, mirato al mondo dei social networks, è la riuscita giustapposizione tra canzoncina rilassante, colori pastello ed atmosfera giocosa con il tono serio del messaggio e le implicazioni piuttosto tetre di alcune scene, come quella in cui il felice donatore di entrambi i reni danza tenendo in mano la mazzetta di dollari guadagnati sul mercato nero.

Leggi ancora

Polonia in miniatura: un plastico fatto con le città vere

Le grandi città di Varsavia, Malbork, Leba, Gdansk, Torun, Wroclaw e Slupsk non sono mai state tanto a portata di mano. L’ultimo episodio della serie Little Big World, prodotta dallo studio tedesco Spoonfilm visita questi luoghi memorabili, in cui l’architettura e l’estetica medievale incontrano l’urbanistica moderna, allo scopo di trasformarli per qualche minuto in fantastici modellini animati, dove migliaia di persone, macchinine e piccoli autobus si muovono senza riposo al suono della musica di Johann Strauss, tra palazzi di cartapesta e boschi interi di bonsai potati a regola d’arte.

Leggi ancora